skip to Main Content

La Genista monosperma

Inserita in più punti nel cordone degli arbusti mediterranei  ad illuminare le giornate di inverno insieme ai rami nudi e fiammeggianti dei salici da vimini. Parliamo della Genista o Retama monosperma noi per facilità di intesa l’appelliamo con un classico Ginestra Bianca. Rispetto alle più note parenti a fiore giallo Spartium juceum, Cytisus scoparius la Genista come avrete inteso ha fiori bianchi. Molto copiosi e profumati. Ma ciò che la rende speciale è la sua fioritura in pieno inverno. Inizia a vestirsi di bianco a fine dicembre mantenendo i fiori fino alla prima metà di marzo!!

Distribuita nel bacino del mediterraneo dal Nord Africa al Medioriente è stata introdotta in Ligura per essere coltivata per fiore reciso. Ma è pianta che meriterebbe un ampio uso nei giardini mediterranei. Ha qualità molto accattivati, oltre alla fioritura. Come una forma quasi arborescente a maturità con un altezza di 3 metri. E sottilissimi rami verdi, flessibili, ricadenti che conferiscono alla pianta un aspetto quasi pendulo. Doti che ampliamo la sua plasticità compositiva. Cresce in tutti i terreni purchè ben drenanti pur prediligendo quelli poveri e sabbiosi. Pertanto in suoli ricchi con possibilità di irrigazione è bene tenerla all’asciutto. Unico limite le basse temperature che ne esclude l’impiego in contesti non mediterranei o troppo in quota. Si riproduce facilmente per seme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top